Seleziona la tua lingua: 

Nel 1946, Mario Alimandi, dopo aver appreso il mestiere in un laboratorio del centro di Roma, aprì la sua Legatoria a pochi passi dai Musei Vaticani. Con la sua attività iniziò a collaborare con alcune tra le più importanti biblioteche storiche di Roma tra cui la Biblioteca dell'Istituto Archeologico Germanico e la Biblioteca del Senato della Repubblica "Giovanni Spadolini".

Nel 1979, mio padre, Giulio Alimandi, si assunse l'incarico di portare avanti con maestria e dedizione quello stesso mestiere, introducendo importanti innovazioni: egli dotò la Legatoria di nuovi macchinari (es. macchina a caldo per la doratura) al fine di seguire il lavoro sul LIBRO in tutte le sue fasi per offrire ai suoi clienti un servizio completo. Grazie a lui la nostra attività ha ulteriormente ampliato le sue collaborazioni lavorative con altre importanti istituzioni, quali:la Biblioteca dell' Istituto Storico Germanico, la Biblioteca Hertziana, la Biblioteca dell' ICCROM (Istituto Internazionale di Studi per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali).

Dopo un lavoro di affiancamento durato diversi anni nel 2010, io, Gemma Alimandi, sono diventata titolare della Legatoria.La mia clientela ad oggi si è arricchita della collaborazione lavorativa con la Biblioteca dell' American Academy in Rome e della Biblioteca  della École française de Rome. Il mio intento è che la nostra attività, alla sua terza generazione, conservi gelosamente l'esperienza acquisita e tramandata nei decenni, arricchendosi di materiali innovativi, sempre nel rispetto di un lavoro totalmente manuale e artigianale.